Attacco dei tostapane

21 agosto 2016

Stasera ho seguito attentamente i seguenti passaggi:

  1. Impostare come salvaschermo del computer “Flying toasters” (c’è tra i predefiniti dell’ultima versione di Linux Mint, e quindi probabilmente di distribuzioni affini, comunque si scarica agevolmente da Internet);
  2. Cercare “Cavalcata delle Valchirie” sul vostro sito audio – video preferito, e trovarlo (esempio);
  3. Assicurarsi di avere l’audio del computer attivato;
  4. Far partire il pezzo e bloccare lo schermo;
  5. Godersi il trash.

Se poi siete fortunati, Youtube ci mette del suo e come pezzo successivo fa partire automaticamente la Marcia Imperiale di Star Wars suonata dalla Filarmonica di Vienna.


Un burkini per l’iPhone

18 agosto 2016

Disclaimer: il post non parla di smartphone né intende fare pubblicità ad un marchio specifico.

Secondo me nella discussione mainstream sulla faccenda del costume molto integrale, più di una tuta da sub, vietato dai sindaci di alcune città balneari francesi si stanno mancando almeno un paio di punti.

Leggi il seguito di questo post »


Sulla nuova politica di moderazione

4 settembre 2015

Non se ne sarà accorto nessuno, ma qualche tempo fa ho cambiato la politica di moderazione dei commenti del blog. Questo perché, per un qualche motivo a me imperscrutabile, questo blogghetto, aggiornato con tempi che si misurano in mesi e letto se va bene da un centinaio di persone molte delle quali miei conoscenti, attira comunque dei troll. I troll sono pochi ma sono comunque fastidiosi, pertanto la nuova politica di moderazione dei commenti è:

  • I commenti troll verranno cancellati;
  • Il giudice incaricato di decidere quali commenti ricadano sotto la definizione, generale ed astratta, di commento troll sono io;
  • Un commento che chiede come mai è stato cancellato un commento precedente è troll.

Buona continuazione!


Lettera aperta a Luigi Ciotti

23 agosto 2015

Riporto qui il testo della lettera che ho inviato a Luigi Ciotti, presidente di Libera, a seguito del funerale del boss Casamonica.

——

Leggi il seguito di questo post »


Il punto della questione Charlie Hebdo

10 gennaio 2015

PREMESSA: volevo pubblicare questo articolo poco dopo l’attentato, ma non subito dopo, per lasciare il tempo ai pensieri di raffreddarsi e ai personaggi pubblici di fare le loro dichiarazioni e magari poi smentirle coi fatti, raccogliendo in questo modo ulteriori spunti di riflessione. Così ho iniziato a scrivere la bozza, ma poi l’ho abbandonata tra una faccenda e l’altra. Il 14 febbraio c’è stato però un rigurgito della stessa violenza che ha causato il primo attacco, quindi mi è sembrato il momento opportuno per riprendere in mano la questione. Buona lettura!

Poiché la morte è un evento che avviene quotidianamente, per una persona non ha senso preoccuparsi per la scomparsa di qualcuno che non le fosse in qualche modo caro. Io non conoscevo i vignettisti di Charlie Hebdo né leggevo assiduamente la detta rivista, sebbene abbia apprezzato le vignette diventate abbastanza famose da arrivare a me. Pertanto, della loro morte non dovrebbe importarmi, e in effetti così sarebbe stato se tale morte fosse avvenuta in modo “tranquillo”.

Ma non è questo il caso. I complottismi si sprecano, ma data l’organizzazione sommaria dell’attacco e l’assenza di rivendicazioni o altri elementi che possano far pensare altrimenti, lo scenario sembra quello che emerge dai fatti: un attacco per motivi religiosi ad una rivista satirica che in passato aveva preso in giro la religione in questione.

Leggi il seguito di questo post »


Universo 2

30 novembre 2014

Universo 012 – 3 – 4 – 5

Il lago è, per forza di cose, ancora più piatto della pianura circostante.

Non direi che ci sia silenzio. Non c’è mai silenzio, ma alcuni rumori si percepiscono meno di altri. In questo caso, si tratta principalmente di anatre. Si nascondono nelle canne e ogni tanto spiccano il volo sopra l’acqua. Raramente qualche pesce si esibisce in un salto: il suono e le onde sono subito smorzati.  Leggi il seguito di questo post »


La fuffata del giorno

30 novembre 2014

Per soddisfare il mio (debole e macilento, come deve essere) lato hipster ho aperto un tumblr. Si chiama fuffatadelgiorno.tumblr.com, e raccoglie una fuffata al giorno, principalmente, ma non solo, di argomento matematico. È possibile che io linki alcune fuffate su questo blog, oppure scriva qualche fuffata qui e la linki sul tumblr. Preferisco comunque tenere separate le due piattaforme di blogging: infatti wordpress è più adatta ad articoli lunghi rispetto a tumblr che privilegia l’impatto visivo.

Buona lettura e buone fuffate!


Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: